Facebook   |    Instagram   |    Assistenza   |    Pagamenti   |    Spedizioni   |  

Termometri e pulsossimetri: perch importante averli in casa

A causa dellemergenza Coronavirus oggi hanno riacquisito una centrale importanza i termometri e i pulsossimetri. Ecco quali sono gli elettromedicali principali da avere sempre a portata di mano.

 

In questa fase storica molto critica per la salute delle persone è tornata d’attualità l’importanza dei dispositivi elettromedicali, in particolare di quelli da poter utilizzare in autonomia nelle proprie case come termometri e pulsossimetri. Vediamo quali sono e perché sono importanti.

 

Termometri, quali sono e perché sono importanti

 Tra gli elettromedicali che non devono mai mancare in una casa ci sono sicuramente i termometri, dispositivi utili a misurare la temperatura basale del proprio corpo. In questa fase storica, dominata dal terrore del Coronavirus, i termometri ci restituiscono un dato molto importante: la temperatura del proprio corpo. Grazie a questi elettromedicali possiamo stabilire se è in corso un’infezione o un’infiammazione, se siamo in ipotermia (temperatura troppo alta) o stiamo subendo un collasso da shock ipotermico (temperatura molto bassa).

 

Ecco quali sono le tipologie di termometro in commercio:

-       Termometro al galistan: molto simile al vecchio termometro al mercurio (ormai non più in commercio). In questo dispositivo il mercurio è sostituito da un liquido costituito da gallio, indio e stagno. Rileva la temperatura in 4/5 minuti.

-       Termometro digitale: funziona grazie alle batterie ed a dei sensori collegati ad un display, sul quale comparirà poi la temperatura. Una volta acceso rileva la temperatura in circa un minuto, avvisando l’utilizzatore con un segnale acustico.

-       Termometro a infrarossi: termometri che funzionano in modo istantaneo. Avvicinandoli alla fronte o al timpano rilevano la temperatura in pochi secondi. Sono leggermente meno affidabili dei precedenti perché può capitare che intercettino anche la temperatura dell’ambiente circostante.

-       Termometro hi-tech: Molto utilizzati in ambito pediatrico, si tratta di termometri basati sui cristalli liquidi, molto utili quando vi è da misurare costantemente la temperatura ad un paziente.

 

 

Pulsossimetro, perché oggi è fondamentale averlo

 Un altro elettromedicale di grande importanza oggi è il pulsossimetro, chiamato anche saturimetro. Si tratta di uno strumento che ha il compito di misurare il grado di saturazione di ossigeno nel sangue, oltre che misurare la frequenza cardiaca del paziente.

Il suo funzionamento è molto semplice: è necessario inserirlo nel dito fino in fondo, facendo in modo che l’unghia venga illuminata dal Led. Dopo un’attesa di qualche secondo compare il grado di saturazione dell’ossigeno nel sangue e la frequenza cardiaca.

Il pulsossimetro in passato era utilizzato quasi esclusivamente negli ambienti medici ma oggi, a causa dell’emergenza Coronavirus, sta aumentando la sua diffusione anche in ambiti domestici.

Cerchi un dispositivo per il controllo della temperatura? Scopri i nostri prodotti in offerta.